Le elezioni del sindaco di Città di Partenope trovano uno spazio peculiare all’interno delle iniziative di e-democracy. In vista delle prossime consultazioni elettorali, infatti, Città di Partenope intende dare spazio alle migliori idee e ai progetti più interessanti proposti dai propri cittadini attraverso un contest che farà emergere i potenziali candidati sindaco virtuali, ai quali però sarà proibito candidarsi alle amministrative di Napoli 2021.

È sotto gli occhi di tutti, infatti, che è presente a Napoli una parte di società civile avulsa da schieramenti e allergica a candidature, ma pronta a dare un contributo, offrendo una visione alternativa ai veri attori della prossima campagna elettorale.

Partecipa, dai il tuo contributo attivo nell’interesse di tutti e vota il candidato che porterà la tua idea alla città reale, diventando il sindaco di Partenope!

Scegli il sindaco di Partenope
Vota il sindaco di Partenope

Timeline

Città di Partenope

"Partenope": la città virtuale abitata da persone reali. Cittadini che si sono impegnati ad attenersi al codice etico partenopeo, un semplice decalogo del vivere civile. Un modo per riconquistare l'identità perduta.
Città di Partenope
Città di Partenope
Tegola sportiva che non fa bene all’immagine della città !
Città di Partenope
Città di Partenope
🎾🥎𝗔𝗧𝗣 𝟮𝟱𝟬, 𝗡𝗮𝗽𝗼𝗹𝗶 𝗼𝘀𝗽𝗶𝘁𝗮 𝗶𝗹 𝗴𝗿𝗮𝗻𝗱𝗲 𝘁𝗲𝗻𝗻𝗶𝘀 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲

Dal 17 al 23 ottobre il torneo ATP 250 Tennis Napoli Cup porterà in città i grandi nomi del circuito internazionale, dal russo Andrey Rublev, agli italiani Fabio Fognini, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego. Palcoscenico sarà la grande arena allestita sul lungomare ed i campi dello storico Tennis Club in viale Dohrn.

Negli anni ’60 e ’70 il Tennis Napoli ospitava frequentemente i migliori giocatori del mondo sui campi di terra rossa di Viale Dhorn, negli ultimi anni un ottimo torneo challenger ha fatto da apripista alla stagione sulla terra rossa, ma quest’anno il Circolo del Presidente Villari è riuscito ad organizzare le cose in grande e a portare una tappa del circuito Atp nel capoluogo campano. La licenza è annuale, Napoli prende il posto di una delle date solitamente occupare dallo swing asiatico e dai tornei russi, ma l’intenzione, confermata anche dal Presidente della Federtennis ( “da sabato prossimo ci chiameremo Federazione italiana Tennis e Padel”) Angelo Binaghi, è quella di rendere Napoli un appuntamento fisso del calendario mondiale. “Credo si tratti del torneo più importante della storia organizzato in Italia da una società sportiva affiliata alla federazione. Solo i napoletani potevano creare dal nulla un impianto del genere che ricorda molto da vicino Montecarlo come panorama. Cercheremo di far sì che l’Italia, che sta vivendo un momento straordinario nel tennis mondiale, possa continuare ad ospitare questi tornei importanti anche nel futuro”.
Città di Partenope
Città di Partenope
La Capri Napoli prende il largo !
Sul finire dell’estate ci sarà ancora tempo per un evento sportivo.
Con partenza da Le Ondine Beach Club di Capri fino al Molosiglio, si terrà domenica prossima la storica gara di nuoto di fondo nel golfo di Napoli. Venti atleti in rappresentanza di sette nazioni parteciperanno alla Capri-Napoli Marathon, competizione che sarà valida come tappa finale della UltraMarathon Swim Series.

Originariamente promossa come traversata libera (sul modello di quella della Manica), si sviluppò diventando una due giorni in cui gli atleti, partiti dal lungomare di Napoli, raggiungevano l'Isola di Capri, sulla quale sostavano e si riposavano e da cui ripartivano la mattina del giorno dopo, per ripercorrere tragitto a ritroso verso il traguardo finale di Napoli (Napoli-Capri-Napoli).
Dal 1954 la gara, allora organizzata dal quotidiano Il Mattino, si stabilizzò sull'attuale percorso da Capri a Napoli (36 chilometri, circa 19,5 miglia marine), assumendo la fisionomia di gara di un giorno che, sino al 1992, assegnò ai suoi vincitori i titoli ufficiali di campione e di campionessa del mondo di specialità, venendo, poi, adottata ufficialmente dalla FINA.
Città di Partenope
Città di Partenope
Il comune snobba le associazioni sportive dilettantistiche, lasciando i quartieri in preda alle baby gang!!!!

La recente notizia diramata attraverso i canali social del Comune di Napoli cita
“Dal 17 al 23 ottobre arriva la Tennis Napoli CUP, torneo del circuito ATP 250 che avrà come campo principale l'Arena del Tennis alla Rotonda Diaz. L'importante evento sportivo internazionale è stato presentato al Tennis Club Napoli.”

Mette in luce l’attenzione della
amministrazione comunale per i grandi eventi, mentre le tante ASD che operano sui territori specialmente in periferia restano a guardare, abbandonati a se stessi e senza strutture.
Quelle strutture che nei quartieri più difficili potrebbero allontanare tanti giovani dalla strada, e contrastare i fenomeni di micro criminalità .
Solo promesse (da marinaio ) ad oggi dell’Assessore Ferrante che aveva dichiarato di voler riaprire le palestre scolastiche (vero presidio dei territori ).
Ad oggi dopo quasi un anno nulla è cambiato !
Eppure non si comprende perché questo immobilismo.
In un comune con le casse vuote come il nostro, dove è stato varato un piano per la messa a reddito degli immobili comunali , proprio le scuole vengono snobbate, si pensi a quanti canoni di locazione persi , fondi che se recuperati potrebbero fruttare circa 2 mln di euro annui.
A questo si aggiunge la scellerata ed ormai vetusta delibera del consiglio scolastico provinciale , dietro alla quale trincerati i Dirigenti Scolastici negano gli spazi al territorio.
Intanto nei quartieri la delinquenza minorile dilaga ed i genitori (quei pochi che possono) sono costretti a portare i propri figli in costosissime strutture private .